9 possibili segnali di cancro al seno

Piaccia o no, il seno svolge un ruolo molto importante nella vita di una donna. La sua prima importante funzione è quella di fornire la fonte di cibo vitale per il neonato dopo il parto, ma nella vita quotidiana le donne, fin da giovanissima età pongono particolare attenzione all’aspetto del loro seno, si preoccupano se sia troppo piccolo o troppo grande, simmetrico o no, col desiderio di apparire più belle e femminili.

A prescindere dall’aspetto o dalla taglia, la salute del seno è altrettanto importante per tutte le donne. Nel corso delle età avvengono diversi cambiamenti, alcuni normali, altri indicatori di problemi seri nascosti, come il cancro. In alcuni casi le donne possono rilevare i cambiamenti da sole, in altri sono necessari esami professionali come mammografie, risonanza magnetica o ultrasuoni.

Perciò per una donna è importante rilevare e seguire i cambiamenti dei propri seni insieme con il proprio medico, così da controllarne la natura e correre ai ripari il prima possibile in caso di malattia. Secondo un recente sondaggio, solo il 42 per cento delle donne sono sicure di conoscere i segnali che possono indicare il cancro; questo dimostra che è un tema che merita maggior attenzione.

Mammografia (Tyler Olson:Shutterstock)

Abbiamo compilato 9 dei più frequenti sintomi che possono comparire; alcuni fanno parte del normale sviluppo del seno, altri meritano un’attenzione particolare.

1. Crescita delle dimensioni

Il seno cresce durante varie fasi della vita della donna come durante la pubertà, la gravidanza, durante il periodo premestruale o per la assunzione di contraccettivi o cambiamenti ormonali. La crescita della grandezza dei seni può anche ovviamente essere dovuta all’aumento di peso generale, poiché sono costituiti principalmente da cellule adipose e tessuto ghiandolare e il corpo tende a immagazzinare più grasso in queste zone.

Se la crescita del seno non è il risultato di questi fattori, potrebbe indicare problemi più seri, che verranno esaminati nei punti successivi.

2. Decrescita delle dimensioni del seno

I cambiamenti ormonali possono causare una diminuzione delle dimensioni del seno, che può verificarsi in alcune fasi come durante la menopausa o le ultime fasi del ciclo mestruale. Potrebbe anche essere semplicemente il risultato di una perdita di peso; tuttavia, se un seno si restringe mentre l’altro rimane della stessa dimensione, potrebbe essere un segno che un tumore si stia sviluppando intorno alla parete toracica, e stia tirando il tessuto mammario facendo apparire il seno più piccolo. Se si ritiene che questo stia accadendo, si dovrebbe immediatamente consultare un medico per un consiglio professionale.

3. Prurito o irritazione sotto il seno

Esistono molte cause possibili per il prurito o l’irritazione sotto il seno, come l’indossare un reggiseno che non è delle taglie giusta o che non è pulito; ma se è presente sia il prurito che l’irritazione, può anche trattarsi di un’infezione da funghi. Un’infezione fungina comune che si verifica frequentemente sotto il seno o su altre pieghe della pelle, è la candida e può essere trattata efficacemente con crema antifungina, che dovrebbe eliminare il prurito e l’irritazione.

Prurito e irritazione al seno potrebbero essere segnali da controllare (Emily Frost:Shutterstock)

La maggior parte delle volte le eruzioni cutanee non sono cancerose, ma il carcinoma mammario infiammatorio (IBC) è una rara forma di malattia, che può sembrare un’eruzione cutanea o un’irritazione della pelle. In ogni caso, se il prurito dura troppo a lungo, dovrebbe essere esaminato da un medico perché ne verifichi le cause esatte.

4. Protuberanze sull’areola 

L’areola è la regione circolare che circonda i capezzoli del seno e può diventare irregolare per una serie di motivi: il più delle volte si verifica a causa di cambiamenti ormonali durante la gravidanza. Tuttavia, se la gravidanza non è la causa, delle protuberanze anomale possono essere un segno di un tipo di carcinoma mammario chiamato carcinoma duttale in situ, che è una forma altamente trattabile di carcinoma mammario in stadio precoce.

5. Capezzoli scuri o scoloriti

Più spesso i cambiamenti del colore dei capezzoli sono il risultato di cambiamenti ormonali legati alla pubertà, sintomi premestruali o gravidanza. Tuttavia lo scurirsi e lo scoloramento possono anche essere causati dalla malattia di Paget, un raro tipo di cancro al seno.

La malattia di Paget inizia sempre a mostrarsi nell’area del capezzolo e causa lo scurirsi del capezzolo. Altre caratteristiche di questo tipo di cancro includono l’appiattimento dei capezzoli, la fuoriuscita di materiale giallognolo o sangue, il prurito o la presenza di pelle spessa e crostosa attorno ai capezzoli. Se si notano questi segni, bisogna consultare un medico il prima possibile.

6. Dolore al capezzolo persistente e prurito

Una delle cause più comuni di dolore ai capezzoli è l’indossare indumenti intimi o vestiti inadatti per la propria taglia o troppo stretti; anche la gravidanza o l’allattamento possono causare dolore ai capezzoli. Capezzoli doloranti o pruriginosi possono essere causati da infezioni come la mastite, in cui i batteri penetrano nella pelle attraverso rotture o crepe nel tessuto del capezzolo.

Illustrazione del cancro al seno (BlueRingMedia:Shutterstock

Perciò dolori insoliti e frequenti potrebbero anche essere un segno precoce di cancro al seno e dovrebbero essere rilevabili prima che compaiano eventuali grumi rivelatori. In tali casi, è una buona idea fissare un appuntamento con un medico.

7. Smagliature

Le smagliature sul seno possono essere semplicemente il risultato di pubertà, gravidanza, aumento di peso o cambiamenti ormonali. Alcune smagliature però non dovrebbero essere ignorate in alcuni casi in cui potrebbero essere un’indicazione della presenza del diabete o di disturbi alle surrenali.

Il diabete infatti può causare smagliature quando i livelli di glicemia incontrollati influenzano la produzione di collagene; mentre per i disturbi alle surrenali nella sindrome di Cushing, l’adrenalina può avere un effetto simile quando si producono quantità elevate di cortisolo, ‘l’ormone dello stress’.

8. Peli sul seno

I capezzoli con peli non sono così rari e ci sono molteplici cause, ma secondo Healthline, altre condizioni come la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), che è il risultato di uno squilibrio ormonale riproduttivo, o disturbi alle surrenali come la sindrome di Cushing (come descritto sopra) possono portare a una crescita anormale di peli sul seno.

9. Vene visibili sul seno

Vene evidenti sui seni (Lorelyn Medina:Shutterstock)

I seni con presenza di vene visibili possono essere il risultato dell’aumento del volume del sangue che durante la gravidanza può crescere dal 20 al 40 per cento in più, o accompagnarsi al periodo dell’allattamento quando il volume del latte può causare la comparsa delle vene.

Altre cause includono condizioni benigne e non cancerose comela malattia di Mondor (l’infiammazione delle vene nel seno) o l’ iperplasia stromale seudoangiomatosa (PASH).

Un raro tipo di tumore al seno, il carcinoma mammario infiammatorio (IBC),  (descritto sopra al punto 3) può causare sintomi visibili come le vene. Se le vene appaiono vicino a qualsiasi altra anomalia mammaria e non sono dovute a circostanze normali come la gravidanza o l’allattamento, è opportuno chiamare il medico il più presto possibile per farsi controllare.

 

Questo articolo è scritto solo a scopo informativo e non costituisce un sostituto alla consulenza medica professionale.

Articolo in inglese: 9 Ways Breasts Can Change and What It Means for Your Health—# 3 Usually Isn’t Cancer

 
Articoli correlati